ogni domanda è un’offerta

Non rinnegar le monetine di rame:
son quelle con cui ci comperiam il pane.

Non criticar le monete d’argento
quando un altro faranno contento,
perché un bel giorno verrà da te
a chiederti – in offerta, di grazia, che c’è?

E delle monete d’oro non aver paura!
Abbaglian, lo so, ma è oltre misura
la lor resistenza all’usura del tempo
e perfino il mare possono attraversare…

Le pietre preziose, i frutti ed i fiori
sempre onora nelle cangianti stagioni.

Ma sopra tutto e prima d’ogni cosa
non scordarti gli abbracci e lo sguardo
di chi si dona senza crucciarsi del cambio
e ringrazia chi t’offre, in parola,
la sua verità sul tempio e un sincero – vola!


how would you make the poetess happier?