voglia di fragole

Scoccano i secondi
mentre io bevo, mangio, canto e
respiro mondi
in cui tu ancora manchi
ma già mi domandi
i segni dei ricordi, una stella,
terra da nutrire
con la nostra danza.

oh com’e banale
la voce di chi
vuol solo ringraziare!
ma non senti come batte forte
il ritmo originale?

Siamo qui
per celebrare in eterno
quel punto mai fermo,
istante fecondo,
in cui sempre si ricrea e si creò
tra madre e figlio l’abbraccio.

Con i semi tra i denti

sono qui,
ti aspetto.