voleremo fuori dal nido
sui prati fioriti
al ritmo di una musica
che ci vorrà abbracciati

e correremo
col muso fuori dalla tana
a cercare il profumo della primavera

e ci tufferemo poi
in quel profumo
ad occhi chiusi,
come se fosse notte,
come se fossimo amanti,
come se
non fossimo mai stati distanti
nemmeno quando eravamo bambini
e non ci era permesso varcare i confini
del mondo che altri per noi avevan scelto.

vivremo

di respiri, di affanni, di rose e di spine
meravigliose.

la senti la musica?

è adesso