spirale

persa

tra una nuvola blu e nera
e una porta
che non porta da nessuna parte
presi il sentiero di mezzo
fino al porto.

persa

tra una nuvola rosa e una porta
che non porta da nessuna parte
restai fissa a fissare la storia
e richiusi le carte.

persa

tra le nuvole chiare e la porta
nascosta
alzai gli occhi al cielo e
nel riflesso
vidi un mare blu aperto.

persa

tra l’entrata e l’uscita
sulla soglia
di una porta senza stanza
lucido la maniglia
e muro ogni speranza.

giro intorno al mio naso,
faccio crollare le stanze.

ora libera

tra nuvole e porti
sono un’onda nel mare
su fondale di rocce.

se ora piovo su di te

non le senti le gocce?