mandorla

Come crepe, nell’oro di un pomeriggio d’autunno, rami già scuri decisi disegnano tra il cielo e la terra il ricordo di un lunghissimo giorno. E poi azzurro più in alto, e rosa per le nuvole lontane e poi a casa e ancora una volta non sono riuscita ad esser presente …

pentagono

Dov’è il poeta, e dov’è la poesia? Dov’è la vita, la mia? è dov’è l’anima della festa, nella preghiera di chi resta, è dove l’animo di chi si perde nello spettacolo della mia morte. E dove sono i miracoli? Dove sono i messia? son nelle rime, tra le righe, per …

diagonale

Bere un sorso dal tuo bicchiere di rosso e baciarti ancora, baciarti di rosso per poi voltarmi e di nascosto sfuggirti. Ritornare per dirti di accarezzarmi, guarirmi. Ma da oggi io posso lasciarmi andare a ogni passo e quella Signora che ben ci conosce in un abbraccio ci ha detto …

abbraccio

Venire a cercarti, sbirciarti tra i sogni e resistere alla tentazione di baciarti per non svegliarti. Restare, sentire l’amore grande, l’Amore tra noi farsi consistente, denso, concentrato, vivo di vita immensa, meraviglia infinita. Brillar d’occhi, palpitante è il cuore, tremano le gambe ma non fan più paura le ore. E …

404 #errorenontrovato

Lasciano spazio alla vista le foglie cadute. Nudi, i rami ci offono i loro ricordi: nidi di una stagione passata, un vecchio aquilone infranto e il filo di un palloncino giallo portato là a morire dal vento. Ogni notte io sogno acqua. Acqua rovesciata, straripante, maree troppo alte e vasi …

il pomeriggio del guerriero

La terra degli avi aspetta, là sotto il sangue di donne che stanno all’ascolto. La Luna risplende, nel cielo dei padri. La marea s’innalza a cullare i neonati. I colpi, li sente, delle nostre saette. Estrae le frecce, ne osserva le piume, soppesa il legno, le regala al fiume. Dal …

28 #avvento

Questa mattina, oltre la foresta, è bianco il roseto e croccante alla vista di chi passeggia, perso nel gelido freddo e nella magia che portan la brina e la luce tardiva. Cinguetta lo scricciolo e scricchiola il ramo sotto il peso del corvo. Oltre le ultime gelate foglie scorgo un …

fede nuziale

a mio marito, per il nostro primo anniversario di matrimonio. Cadon le foglie come sorrisi, mentre noi passiamo. Come le piante siamo noi a far del vento una musica, siamo noi a far del tempo una storia, del mondo una gioia. Risplende nel cosmo della nostra ragione il nostro pianeta. …

codice a barre

Come si esce da un centro commerciale? Con qualcosa da comprare, un gioiello da rubare, un carrello da svuotare. Per un forte mal di testa, perché è l’ora della festa ma l’idea è di ritornare a cercare. Con un indirizzo in tasca, per un’improvvisa urgenza, telefonata d’emergenza, ambulanza. C’è chi …