origami

Aspettando una notte serena per puntare il telescopio ad oriente, chiusi gli occhi, a cuore aperto ho ritrovato in me tutto l’universo. La gente passeggia e cena, si sorride mentre io ancora sogno. – Amatevi, Amatevi! dice quella voce che io, sola, ascolto. Apro gli occhi e ti vedo. Ti …

pupilla

Perder gli occhiali e ritrovarli nel volerti ascoltare. Ancora una volta ho ceduto all’idea di voler realizzare una visione innaturale ma cambia tutto la nostra natura e nel cambiar cambia il senso del tempo e cambia misura. Quanto dista dalla Terra la Luna? Miliardi di braccia, più di un secondo, …

ferrovia

Non saper cosa fare ed uscire a passeggiare nel nulla quando non riesco a trovare il coraggio di restare in ascolto, aspettare. Nel silenzio del vuoto lasciato dal mondo scoprire che una sola è la volontà, un solo modo conosco di amare e niente come il non avere scelta mi …

tuorlo d’uovo

Mescolerò il giallo col rosa per regalarmi al tempo che passa ma prima di risorger dal fondo dell’universo fuori dal mondo tramonto. Riscrivo, sul bianco, un sorriso blu, come quando firmavo un biglietto d’auguri e ricordo le feste e le giornate più scure delle notti in cui ho pianto. Ormai …

oggi

Siamo palme sulla spiaggia. Siamo rocce che guardano a valle, siamo vita che scorre giù fino al fiume. Siamo arance amare. Siamo sabbia sul fondo del mare, baciati dalla chiara luce del Sole, siamo granelli di Luna di miele. Siamo pronti a restare.

falce

Sorride una luna nel cielo, è una virgola tra oggi e domani, tra il blu buio e due stelle che, timide, mi guardan nascoste dietro un velo di nuvole come occhi di bimba, luminosi, malamante protetti dalla gonna di mamma. Cammino col naso scoperto a cercare, tra i rami di …

cristallo

Nevica. Scivola il giorno sui pensieri grigi veloce veloce come le nuvole su Parigi. Come le nuvole di Parigi corron veloci i ricordi grigi, vanno e vengono, vengono e vanno finché non si sciolgono al Sole o nel pianto. Nevica. Brilla la città bianca come una sposa e sorride, ugualmente …

metropoli

Cerco un gesto elementare, una parola come un verbo andare oppure centrare Cercavo il gusto del giornale ma non trovavo che la voglia d’andare magari di entrare in un fiore che sboccia ma era inverno e sotto la doccia cantavano ancora le vecchie note canzoni tristi, canzoni orfane. Mi vesto …

unità di misura

Sbagliata. Esclusa. Inutile e brutta, futile tentativo di vita. Sparita. Rinata. Ancora una volta cambio forma e potenza all’universo infinito che abito e indosso. Posso provare a spiegare le vele, navigare? Non ancóra. Ancóra l’àncora mi tiene ferma. Ma nel vento io sono e già sogno e sento sotto i …