Salta al contenuto

Categoria: le mie geometrie

conformi e difformi, siamo noi la misura assoluta dei nostri universi.
misurati o infiniti, siamo noi a dar forma ai nostri assoluti.

ricciolo

Umido, ancora caldo,
avvolto su sé stesso,
poi stretto al dito.
Lo faccio spesso.

Secco e perciò ricco
di crema e d’attenzioni,
dal ciuffo per capriccio
cerca nuove distinzioni.

Asciutto. Mai perfetto
e quindi vivo, speciale.
Nello specchio fa dispetto
e io lo vedo, e io rido.

Liscio, riscopro, lascio andare.

girotondo

ed è sempre alba, sempre tramonto.
notte e giorno non si danno il cambio
ma coesistono, nell’orizzonte ampio.

è sempre nero, nero su bianco
a raccontar la storia dentro cui mi perdo.
ed è poi bianco, il bianco tra il nero
a far della storia un allegro mistero.

tutto il bene è già pronto.
riesci a coglier l’incanto?