#1234567890 decifrare

Con quei raggi di Sole che non osi guardare mille milioni di topolini stanno tessendo un nuovo ricamo sotto il terreno che ti vuole bosco ombroso, umido di speranza che rinuncia a farsi fiume, timida aspetta un giovane cervo che ne faccia tesoro per rinascer rugiada, più a valle, per …

#362 ragionevole temperamento

A metà strada tra il ricordo ed il sogno ci siamo fermati a guardare, sul fiume, il respiro leggero del vento. L’universo regala un esempio. Torno a casa e tra le mani mi porto un’anatra verde e uno spicchio d’arancia in una via illuminata dallo strappo nel cielo d’una Luna …

#899 campi d’avena

Uscivo dall’acqua e lasciavo i capelli sciolti scendere lunghi fino ai fianchi e guardavo il nostro riflesso seguire le nuvole portate dal vento fino alla fine del mondo. Una coccinella volava e lasciava un’ombra leggera scendere fiera del suo ombreggiare, ma era la luce tenue della sera a dorare la …

#8 teoria dei giochi

Faccio ordine tra il passato che sogno e il presente in cui, un giorno, vivrò. Tra i dinosauri si nasconde dell’oro, tra le automobili ho trovato un omino che sempre sorride ignorando il destino che lo vuole ora triste per aver perso una gara. Tra le mani dei bimbi prende …

#203 eco

Soffiava il vento a disordinarmi le idee, ripeteva parole che non erano verbi ma voci come specchi nel deserto. Scomparivo. E ancora scompaio quando voi non mi vedete, io muoio e scompaio quando non mi cercate o non credete alle fate. Ma ormai io ho chiesto il miracolo più grande: …

#101 adolescenza

Tra le lettere nascondevo i miei mondi dando loro mille voci più forti. Dietro gli occhi portavo le lacrime. Coi sorrisi abbracciavo le nuvole. Leggevo per ingannare il futuro, dimenticarmi del mio destino, far scorrere i giorni come le notti e le primavere come i lunghi inverni. Leggevo e scrivevo …

#657 caffè corretto

Da quando ho sognato il bagno blu e bianco sta tornando la luce in tutto il ricordo e non piove più. Giocavo senza soldi, scommettevo tutto o niente e sussurravo ogni secondo che esser primi non è importante ma correvano i pensieri a cercar mondi lontani e gridavano i miei …

#6686 sogno infranto

Scaglie di vetro tra i miei vestiti e un vecchio maglione nero con una macchia da dimenticare. Ho aperto la porta al buio e tra le stelle ho letto dei miti senza morale. Alla Vita inerte, rugiada fragile nel mattino più forte, guardo un agnello farsi lupo, riscopro la brina …

#27 speciale speciale

Amare la vita con Te non è diverso dall’essere mamma. Nutrire la gioia, coccolare il destino e per il tempo più grande osservare senza fare niente. Sotto la sabbia cocente ho scoperto un paesaggio nuovo tra le conchiglie rotte e l’impronta di un Uomo. E così resto pronta a tender …