mandorla

Come crepe, nell’oro di un pomeriggio d’autunno, rami già scuri decisi disegnano tra il cielo e la terra il ricordo di un lunghissimo giorno. E poi azzurro più in alto, e rosa per le nuvole lontane e poi a casa e ancora una volta non sono riuscita ad esser presente …

ricreazione

Living fully in the jungle of our intelligent thoughts – were we lost? Loving the silly quest for the nouns – how could we be found by the original sounds? Eravamo corpi e colpi guidati da capi ma assenti. Eravamo ancora figli del mostro, nostro passato mai digerito, morso e …

pentagono

Dov’è il poeta, e dov’è la poesia? Dov’è la vita, la mia? è dov’è l’anima della festa, nella preghiera di chi resta, è dove l’animo di chi si perde nello spettacolo della mia morte. E dove sono i miracoli? Dove sono i messia? son nelle rime, tra le righe, per …

diagonale

Bere un sorso dal tuo bicchiere di rosso e baciarti ancora, baciarti di rosso per poi voltarmi e di nascosto sfuggirti. Ritornare per dirti di accarezzarmi, guarirmi. Ma da oggi io posso lasciarmi andare a ogni passo e quella Signora che ben ci conosce in un abbraccio ci ha detto …

abbraccio

Venire a cercarti, sbirciarti tra i sogni e resistere alla tentazione di baciarti per non svegliarti. Restare, sentire l’amore grande, l’Amore tra noi farsi consistente, denso, concentrato, vivo di vita immensa, meraviglia infinita. Brillar d’occhi, palpitante è il cuore, tremano le gambe ma non fan più paura le ore. E …

#404 errore non trovato

Lasciano spazio alla vista le foglie cadute. Nudi, i rami ci offono i loro ricordi: nidi di una stagione passata, un vecchio aquilone infranto e il filo di un palloncino giallo portato là a morire dal vento. Ogni notte io sogno acqua. Acqua rovesciata, straripante, maree troppo alte e vasi …

passeggiando

Heute ist die Sonne con un velo di nuvole leggero vorbei gekommen, sposa timida tra weiße Wolken. Disco bianco, rumore sordo di cielo crollato sul mondo. Schiacciato il passato, ne è rimasto soltanto il fondo. Wohin? Wohin? Wir wollten soltanto un passaggio, perché allora siam rimasti? A maggio ti spiegherò …

il pomeriggio del guerriero

La terra degli avi aspetta, là sotto il sangue di donne che stanno all’ascolto. La Luna risplende, nel cielo dei padri. La marea s’innalza a cullare i neonati. I colpi, li sente, delle nostre saette. Estrae le frecce, ne osserva le piume, soppesa il legno, le regala al fiume. Dal …