preghiera

I was looking at that tree as always, when I dared to be, and you were far away from me, lost in a vision you could not yet see. How did we meet se non per caparbietà, per l’illusione di poterci sottrarre al nostro destino? Mi parlavano di libertà e …

germoglio

fui seme nel buio poi pioggia e deserto nell’inverno di neve che a primavera si rivelò bosco fui fiore nel giorno poi bruco e farfalla e fui vento fino a cadere a terra, matura, in un tonfo di frutto fui marcia. fui seme forte, nel buio, poi terra, fertile, mamma …

infiniti modi

come pesci tropicali tra onde di festa e correnti di coriandoli e figli ognuno nel proprio colore vi ho visti crescere mamma, – nonne – papà, vi ho visti diventare nonni come foglie sulla terra tra le piogge forti e scritte fitte sui fogli senza calore vi ho visti crescere …

Göttinnen

da sempre riconosco il profumo della caffettiera oder wollen wir gleich mit Dekos anfangen? starring at the ground I was working for the place where Life knows its beginnings ma dov’era? e fu allora che mi apparve sfocata, tiepida, decisa, non l’immagine ma l’essenza stessa della mia camicia. Wie der …

giglio

Da quando, nello specchio, ho scoperto un sorriso rotondo ogni giorno, la vita, mi regala un nuovo mondo. Ieri, il presente è arrivato avvolto in carta da zucchero e fiocchi di nuvole rosa fin dentro casa e oggi il cielo blu è già scoperto e io ricordo quella sera in …

valzer

voleremo fuori dal nido sui prati fioriti al ritmo di una musica che ci vorrà abbracciati e correremo col muso fuori dalla tana a cercare il profumo della primavera e ci tufferemo poi in quel profumo ad occhi chiusi, come se fosse notte, come se fossimo amanti, come se non …

tempo imperfetto

Scorre il fiume quando la terra non lo frena, corre tra le rocce, ancora torrente, e freme e saltella in cristalli di luce. Poi, si scioglie negli altipiani, rallenta e abbraccia fili d’erba sottili, come il vento che, forte, increspa gli specchi e porta un profumo di primavera. Seduti in …

#100 scoprirsi

Tra i ricordi e le chiacchiere, di cantiere in cantiere, ci perdevamo tra tempi ancora da vivere e le nuvole, rare, che portavan le ombre sembravano perdersi, insieme a noi, tra le onde, nel riflesso di un fosso mosso solo dal fango, rispettando in silenzio tutto il grigio degli argini …