#101 adolescenza

Tra le lettere nascondevo i miei mondi dando loro mille voci più forti. Dietro gli occhi portavo le lacrime. Coi sorrisi abbracciavo le nuvole. Leggevo per ingannare il futuro, dimenticarmi del mio destino, far scorrere i giorni come le notti e le primavere come i lunghi inverni. Leggevo e scrivevo …