#41 volta celeste

Non può essere un cuore in tempesta al centro del mio vagabondare. Il coniglio nel sogno aveva gambe di vitello e la sua pelle era nuda, era pelle d’agnello. La pelliccia che ora indosso è morbida, barba posticcia d’un travestimento che svesto per lasciarmi baciare dal Sole. Mie son le …