o’clock

Du jour où j’ai rencontré Marta je me en souviens bien. Ma prima? Vivevo nelle pause del mio fantasticare, guardavo il melograno fiorire maturare e aspettavo le campane per uscire, correr fuori tra le strade e le case illuminate dal buio di ieri. Today I say ti amo and you …

amando laetitia

Arpìe di carta di giornale ad oscurar la luce e una torre in cui restare, da cui scappare. Where does our journey end? I pretend to be another stranger but I know we are just the same sand su questa spiaggia che brucia. Das Dasein braucht kein Grund, und wir …

ARANCIO

Ausgeschlossen. Indosso per l’ultima volta abitudini da abbandonare, lise perché troppo strette intorno al cuore, una morsa che non voglio più accettare. Il tramonto è vicino ed il Sole dipinge il cielo di rosarancione and I look for new colours too as I feel the need for a new Auge. …

#42 memento

Ama sprecarsi la nostra Natura, abbandonarsi agli eccessi, regalarsi alla Terra che l’ha vista nascere. Tra le zucche ho trovato un ragnetto: passeggiava tra i fili d’erba, bosco fitto. Tra i fili d’erba ho scoperto del muschio, poi dal cielo mi ha chiamata un fischio e sono tornata a guardare …

Lang lebe der Teddy!

Il coraggio di lasciarti andare l’ho trovato nella voglia di mare. Salty waters, saltier than tears wiped away all my fears, healed my chilhood dreams and still I’m the one who stares at the stars while you only want to cuddle tra un abbraccio troppo stretto e un letto disfatto. …

un viaggio intergenerazionale

Guglielmino era un pupazzo che viaggiava sopra un razzo Dove vai? lui ti chiedeva e ti pagava anche la cena prima di farti accomodare: sedile giallo con vista sul mare. Preso il comando lui poi sfrecciava in un baleno da qui a Giava. Come compenso chiedeva un abbraccio e ripartiva …

infinite rivolte

Alla ricerca dell’editore partii presto, poche le ore, e capii tardi, con gran dolore, che cercavo un motivo, un perché o un magari, un forse, un domani o qualcuno che trovi il senso che in me è vivo e scalpitante e chiede giustizia, giustezza vibrante, per manifestare dell’esistente la volontà …

#17 crocevia

La vetta era vicina, nessuna civetta. La valle l’avevo alle spalle, sulla pelle soltanto il bagliore della gioia infinita della corsa in salita, quasi finita. Una cerva aspettava me, bianca di luna tra la nebbia e la neve, sotto i pini. Una cerva bianca mi chiamava là in cima per …