455 #mitologia

Erano i primi giorni di un’estate fresca o gli ultimi di una primavera di noia e speranza, pescavo idee e sogni con un amico e toglievo vecchie foto dalla parete più grande della mia stanza. Mangiammo una trota e due pescigatto, progettammo un continente per un nuovo mondo, non ci …

o’clock

Du jour où j’ai rencontré Marta je me en souviens bien. Ma prima? Vivevo nelle pause del mio fantasticare, guardavo il melograno fiorire maturare e aspettavo le campane per uscire, correr fuori tra le strade e le case illuminate dal buio di ieri. Today I say ti amo and you …

#12 risonanza

Non vorrei più dover imparare ma imparo e non dovrei più volermi scusare ma accuso sempre i soliti mali quando perdo il senso dell’essere vita vivente. Tu mi insegni che anche la gioia non conta niente ma io la scelgo, continuamente. Proverò a respirare per ritornar, trasparente, al luogo in …

àncora

Seguo ogni linea del tuo corpo, provo a impararlo ma so che dimenticherò anche il ritmo del tuo respiro e sospiro nel vederti cambiare un altro po’ mentre sogni veloce veloce di correre avanti e chiami forte i tuoi amici per nome. Sei ancora qui tra le mie braccia e …

#101 adolescenza

Tra le lettere nascondevo i miei mondi dando loro mille voci più forti. Dietro gli occhi portavo le lacrime. Coi sorrisi abbracciavo le nuvole. Leggevo per ingannare il futuro, dimenticarmi del mio destino, far scorrere i giorni come le notti e le primavere come i lunghi inverni. Leggevo e scrivevo …

#60 manipura

Mi incontrerò e mi perderò e mi ritroverò tra molte genti nel lungo giorno della mia morte. Le candele di casa nostra hanno tanti colori e ciascuna una fiamma diversa. La Luna, che ieri sera brillava forte oltre la finestra, questa notte lascerò entrare nella mia acqua per guarire quel …

ombre cinesi

Sono impassibile, dalla nascita in poi imperturbabile, da sola oltre a voi. Mi sento invincibile, ma emozionabile e son contagiose le emozioni quando, in agosto, m’ammalo di tuoni e quando, a febbraio, con l’influenza, provo a capire come fare a far senza. Le sento, a volte, come mozioni pretendere ascolto …

ruota

Autoreferenziale. Guardo le stelle e non sanno parlare, chiedo a gran voce un orsetto da amare e ritorno invisibile al centro del Sole. Autoreferenziale, come ogni essere infinito e normale, come ogni morale, come ogni stella che vive di luce, stabilisco i confini del piccolo mondo ruotandomi intorno il grandissimo …