Salta al contenuto

Tag: crescere

ruota

Autoreferenziale.

Guardo le stelle e non sanno parlare,
chiedo a gran voce un orsetto da amare
e ritorno invisibile al centro del Sole.

Autoreferenziale,
come ogni essere infinito e normale,
come ogni morale,
come ogni stella che vive di luce,
stabilisco i confini del piccolo mondo
ruotandomi intorno il grandissimo cosmo.

Autoreferenziale,
non conosco altro che quel che so capire,
non capisco altro da quel che vorrò divenire,
non divento altro che un tentativo senza fine
di uscire dai confini della mia esistenza
mentre il cielo
dentro la stanza
dentro di me
già danza.

Guardo le terre e non sanno emergere,
rivendico qui il mio diritto di crescere
e trascendo
reinventando il reale
che mi vuole quadrare.


how would you make the poetess happier?

Lang lebe der Teddy!

Il coraggio di lasciarti andare
l’ho trovato nella voglia di mare.

Salty waters, saltier than tears
wiped away all my fears, healed
my chilhood dreams and still
I’m the one who stares at the stars
while you only want to cuddle
tra un abbraccio troppo stretto
e un letto disfatto. Come and swim!
ti urlo dal largo e poi Go and win!

Tra le coperte ti sei perso nel sogno
che era il nostro disegno, così ti insegno
che new childhood memories come true
when you learn how to feel in the blue.

Mi tuffo. Was ist das? Si è aperta
una finestra ferita sul fondale più buio
ma non muoio and you appear.

Wer bist du? Was sind wir
hier zusammen? Respiri.
Die Stunden werden zu unseren Räumen.


how would you make the poetess happier?

punteruolo

Un punto si mise un giorno in cammino,
si vide segmento e si spaventò un pochino,
si dimenò allora e pianse ai quattro venti,
diventando poligono e mettendo i denti.

Andando poi a spasso in alto ed in basso
divenne solido come il Gran Sasso.
Facendosi però poi piccino piccino, riuscì
a tornare quel bellissimo puntino
ch’era prima di volersi avventurare
nella quarta dimensione della vita spirale.

Lasciò che il tempo lo attraversasse
e si tuffò nel brodo da cui nacque.
Così il punto tornò a casa,
dove l’amore rende viva ogni cosa.


how would you make the poetess happier?

Hello weaning!

Nei panni dei mostri. It’s funny how
right we can feel when we are left alone
with the terror of being just another one.

Da cosa mi vesto? Forse da zombie? Ma
fa così anni ottanta, è così démodé
la bruttezza. Stan tornando gli anni venti!
On va faire la fête! On va être
pure élégance. Quasi quasi mi vesto
da Fata Turchina, per spaventar chi
non vuol diventare vero. Però
nell’armadio ho il costume di ieri
e forse mi travesto così: das beste Bild
von gestern, das nicht verschwinden will.

Habt ihr schon eure schönere Ängste bereit?
Suonerò il campanello e svestirò i miei panni
per sedurre chi vorrà risorger, come stelle.

Oh! How lovely can we be, when we
are just as we are, ready to be treated,
and treat!


how would you make the poetess happier?