#6686 sogno infranto

Scaglie di vetro tra i miei vestiti e un vecchio maglione nero con una macchia da dimenticare. Ho aperto la porta al buio e tra le stelle ho letto dei miti senza morale. Alla Vita inerte, rugiada fragile nel mattino più forte, guardo un agnello farsi lupo, riscopro la brina …

il lamento dello sciamano

Che le parole crollino in suoni! Avanti vengano le intenzioni! Si sciolgano i sigilli, tutti, dai propri simboli e dai loro frutti. Venga acqua, fuoco, e vento! Venga la terra, un ballo lento. Pure, sempre, restino le azioni. Che cosa chiedete, voi spiriti buoni? E che cosa portate, voi, cari …

#200 sorprendersi

Dal melo una mela mi guarda, cade. Caduta la mela, la guardo, la raccolgo, mordo la mela e mi accorgo che è buona, matura. Oltre i rami e le foglie ti scorgo. Ti offro una mela, ti invito a morder la vita. Perché hai paura? Chiudi gli occhi. Cosa vedi? …

gloria

L’anno scorso una stella cadente cadde sul tetto, bruciando si ruppe e dentro trovai tutto quello che credevo perso. Questa sera non esco a rivedere le stelle ma resto tra mio marito e la luce sul comodino fino al mattino ascoltando il respiro di un cuore bambino. Dalla finestra, però, …

secondo il principio di determinazione

Nata nella Luce ma mai illuminata, mai di limpida pace circondata, invece oscurata e a forza forzata ad essere pace lei stessa, Teresina, lei, fa una festa con mille e duemila fuocherelli dorati in una sera qualunque tra trentatré lucine azzurre che come lei sono nate là dove il tempo …

#85 davanti al cancello

Mi aspetteranno le rose? Mi chiederanno, i meli, dove sono stata? Alzo gli occhi al cielo cercando le stelle ma trovo solo azzurro e Sole e fuoco negli occhi e la Terra, ancora una volta bagnata dal pianto, mi invita a camminare fino all’angolo più buio dell’orto, là, dove il …