6 #abbandono

Cammino e mi fermo nel giardino dalle foglie grandi di piante esotiche e vecchi ricordi dal tempo che fu quando nient’altro ero che una fantasia e tra il verde e il fucsia e tra il bianco ed il blu le mie capriole come rugiada rallegravan il sentiero di chi andava …

stretching the marks

I was wearing the lucky t-shirt asking the universe for a miracle ma l’universo rispose restando in silenzio mentre i miei mali si scioglievan nel pianto. I yelled and prayed Why don’t you listen? e l’universo mi disse Guarda, come guarisce quella vecchia ferita cicatrizzata al sole in una giornata …

14 #calibrando

Ho piantato un albicocco, ho sognato una mia amica, ho scansato vecchia vita e adesso son qui, sfinita. Era bello il mio giardino con i rovi e anche l’abete, vicino all’inverno. Non ho mai estirpato niente, nel mio cuore trova un posto tutta quanta la mia gente e anche chi …

cilindro

T’amavo a piedi nudi sulla neve e poi per i prati fioriti e tu mi amavi come una scoperta che ti riportava al senso del primo dissentire. Ed era semplice così, amando, disertare il tempo per abbracciar l’infinito. Al dito non portavamo anelli. Una collana di perle di lago, un …

maintenant

Komm, wir gehen jetzt heim. You say and I follow you, and I fall on the way again and again in love with your eye. Ero piccola, ma vi seguivo e seguendovi spostavo orizzonti e confini. Mi offrite, ora come allora, té nero bollente – lave de volcan, lave rouge …

58 #pepite #dorate

Sul sagrato ho bevuto champagne ieri sera. La bicicletta che mi aspetta in cortile è dello stesso colore del sogno che mi vuole portare più in alto. Svengo. Ho finito il caffè stamattina, da sola. Le nuvole cambiano forma e la luce che filtra tra le crepe del cielo mi …