Salta al contenuto

Tag: goccia

spirale

persa

tra una nuvola blu e nera
e una porta
che non porta da nessuna parte
presi il sentiero di mezzo
fino al porto.

persa

tra una nuvola rosa e una porta
che non porta da nessuna parte
restai fissa a fissare la storia
e richiusi le carte.

persa

tra le nuvole chiare e la porta
nascosta
alzai gli occhi al cielo e
nel riflesso
vidi un mare blu aperto.

persa

tra l’entrata e l’uscita
sulla soglia
di una porta senza stanza
lucido la maniglia
e muro ogni speranza.

giro intorno al mio naso,
faccio crollare le stanze.

ora libera

tra nuvole e porti
sono un’onda nel mare
su fondale di rocce.

se ora piovo su di te

non le senti le gocce?

goccia

Accoglier Amore
così come viene,
così come vuole,
come un fiore tardivo che sboccia.

Profuman le rose.
Piove.

Che ne sarà
delle favole nuove?

Ho riordinato le spezie,
indossato del verde
mescolato nell’acqua
e ritrovato speranza
nell’estate che avanza.

#62 età nuova

dedicata a  mia mamma,
che oggi compie gli anni.

Una goccia
scava la roccia.

Un Nuraghe
riscopre il cielo, nell’azzurro.

Un’amica
ha nascosto il tesoro
perché tu possa trovarlo.

È una fiaba
la vita, sulla Terra.
Ti ricordi, il mare in Sardegna?

Non importa, al Nuraghe,
la vastità della spiaggia,
né importa, alla goccia,
la profondità di una grotta.

Di che colore è
il buio, la notte?
Le stanze senza sogni, di cosa sono fatte?

Al centro del Nuraghe
sta sbocciando un fiore.

Piove.