Salta al contenuto

Tag: grazie

315 #amandoti

Grazie dei fiori
e dei colori e dei profumi
della terra quando fuori piove e
dentro invece sembrava tutto morto.

Grazie delle nuvole e
dei misteri in cui culli i
miei pensieri, e del cosmo!
Grazie per le regole che
governano un orgasmo.

Grazie per il riso
e per il sorriso che mi si dipinge in volto
ogni sera, quando mi addormento.

Grazie dei giorni e delle notti
che si danno il cambio
senza sbagliar un colpo
e grazie per gli sbagli
che invece a me concedi e
grazie per tutto ciò che vedi.

Grazie per i doni, per le luci
delle nostre tradizioni
e grazie per quel fiocco che
aspetta come sempre soltanto il mio coraggio.

Grazie per queste mani
che ti rendono qui ed ora grazie e
grazie per il domani che
sognavamo da ragazzi.

Ma il dono tuo più bello
è questa fede che porto al dito,
la promessa di viverti accanto
e un bambino col tuo stesso sguardo.


how would you make the poetess happier?

liberatoria

Non chiedo permesso, signor Rodari:
l’ispirazione mi ha preso le mani!

Le rendo grazie, signor Gianni,
per avermi allietata per anni ed anni!

Chiedo scusa ai grandi poeti,
ai filosofi, a cantautori ed asceti,
ma sono sicura al cento per cento
che ogni bambino sarebbe contento
se tutti provassimo ogni mattina
a lavare i denti facendo una rima.

Non parlo di guerre, ché non è stagione,
ma insisto e ripeto che hanno ragione
quei matti convinti che chi vuole per sé
non sa che di abbracci per tutti ce n’è.

E chiedo venia, per cortesia,
a tutti quelli che non han fantasia.
Scrivo per gioco, per necessità,
vi garantisco che male non fa.
Sogno ogni giorno un mondo cambiato
in cui donarsi non è mai reato.
Sogno di notte fate e folletti
che aiutino tutti nei propri progetti.

Scrivete, bambini! Non temiate il plagio!
Copiate, copiate e diffondete il messaggio
che le rime faran la rivoluzione
come ogni anno la Terra col Sole!


how would you make the poetess happier?

Abendmelodie

Endlich, Unendlichkeit
in meinen Händen.
Sie halten Nichts und Alles
beruhrigen, unendlich.

Grazie.

Unendlichkeit ist endlich
hier und jetzt geboren
aus meiner Händen
und geborgene bin ich
letztendlich.

Grazie.
Per questo,
oggi, qui, prego.


how would you make the poetess happier?