cristallo

Nevica. Scivola il giorno sui pensieri grigi veloce veloce come le nuvole su Parigi. Come le nuvole di Parigi corron veloci i ricordi grigi, vanno e vengono, vengono e vanno finché non si sciolgono al Sole o nel pianto. Nevica. Brilla la città bianca come una sposa e sorride, ugualmente …

metropoli

Cerco un gesto elementare, una parola come un verbo andare oppure centrare Cercavo il gusto del giornale ma non trovavo che la voglia d’andare magari di entrare in un fiore che sboccia ma era inverno e sotto la doccia cantavano ancora le vecchie note canzoni tristi, canzoni orfane. Mi vesto …

#4 tra me e me

Mi sento sola quando non mi parlate, quando non so ascoltarvi, quando ho paura che siate troppo vicine o troppo lontane per sentire l’abbraccio, per giocare all’estate. Stasera vi ritroverò. V’aspetto e m’aspettate nell’autunno ch’è primavera e danzeremo oltre l’inverno fino al tetto dell’universo tra quelle nuvole che si fanno …