Salta al contenuto

Tag: mamma

pendolo

Si incontrano
il bianco ed il nero
quando cambiano verso e ritornano
ad essere nero, ad essere bianco.

Che il male sia un bene ed il bene
un gran male, l’ho intuito
tra l’estate e l’inverno,
ma è in questa primavera che imparo
a riconoscer nel tempo
quel che sa restar fermo.

Il cielo è azzurro.

Sento cantare l’allodola
e mangio una fragola
fresca di pioggia e di vento.
Tra le carezze di un prato,
piangendo, mi addormento.

Il cielo è stupendo.

Tra i sapori dell’orto
e i dissapori di un mondo scontento
scorgo una mano, la prendo.

Nel grande libro del cosmo
è ancora celeste l’inchiostro.

Siamo i neonati dell’universo:
vogliam soltanto una mamma felice
di stare con noi
e un posto caldo da chiamare nostro.

discontinuità eliminabile

Azzurro come un principe
è il mio pianeta. Bella
come il Sole e ricca
come un cuore di mamma
è la mia Terra.

Oggi ho incontrato
la me stessa di ieri.
Forte l’ho stretta
in un abbraccio profondo
come l’Oceano, pacifico
e sereno come il cielo
che credevo limpido e terso
come un desiderio completo
e invece era deserto
arido, senza forma.
Le ho indicato le mille luci
oltre il cielo celeste
e lei mi ha guardata ma
non capiva. Capirò domani
quando l’ultimo vulcano
porterà a galla
la mia isola gemella
e le nuvole di rosa
profumeranno il mondo.

Piove, la pioggia io ascolto
finché batte, poi mi perdo, nel sogno
in cui la Vita mi chiama per nome.
Cullo mio figlio e
gli canto tante diverse parole
ma è sempre la stessa la musica:
AMORE

Ho visto le luci danzare
nella mia ora più bella.

All’alba, nel giorno del mio risveglio
tra le stelle famose ed il nuovo disegno
tornerà a scorrere, fluida,
la mia Via Lattea.

never been to Hawaii

oh Mother!
come to me and hug me tight

Nevermind
these plastic castles
I have been building while
you were far far away.
My heart
has already forgiven.

See me.

Please forgive me.

Thank You.


an Italian translation is available here