centrocittà

Passeggiavo tra cortili nascosti inutilmente belli, ricchi fiocchi su pacchetti preziosi, da scoprire in un istante soltanto per andare poi oltre un portone scuro grande più del mondo, ritrovarsi persi tra meraviglie mai viste, cianfrusaglie, ricordi, una finestra aperta sul profumo d’autunno e una ragazza, seduta a sorseggiare del tè …

cuore

Sulle spalle mi porto il peso della meraviglia. La schiena cede. La pancia ritrova la propria forma. Le parole si sciolgono, il nodo già scende, risale un tono che canta il miracolo. Tra i miei passi le impronte delle strade di ieri veloci si mescolano per riscriverne i giorni.   …

corona

C’è spazio per gli errori nel paradiso dei miei umori? C’è tempo per le sviste, distrazioni, dimenticanze e toni troppo alti, per i disaccordi? Trova posto la meraviglia nell’imperfezione di questa vita nuova ancora acerba? Quanto grande devo essere per contenere tutto, quanto dovrò maturare per diventare un frutto? Alla …

Carmen

Ti inviteranno fuori a cena una sera, quando sarai come un mondo grande, dritte e morbide le gambe. Ti inviterà, elegante e galante oppure semplicemente, com’è naturale quando si è parte l’uno dell’altra. Uscirai, mia piccola meraviglia, profumata, lunghe le ciglia, indosso un’emozione mai provata. Un’occasione si farà strada e …