Salta al contenuto

Tag: monete

ghirigori

Imparando cose nuove,
trovare il necessario
tra le mie braccia che ti tengono
ed un vecchio sipario.

Pagare il biglietto
per entrare a teatro,
due monete di resto
e tutto il resto è nostro.

Trattenendo il respiro
quando si abbassano le luci
ho visto che dentro la magia
non c’è spazio per la nostalgia.

Disegno in aria con le dita
la nuova storia della mia vita
e segno forte con un pugno
il mio primo punto fermo, poi cancello

e saltello un po’ più in là.


how would you make the poetess happier?

im Fluss des Lebens

Conto le monete che ho in testa,
non sono abbastanza e non sono
mai troppe, come le tue mani nella mia stanza.

One hundred and ten, nine thousand, infinite love.

Pensavo al reddito di base
quando, abbracciandoti, nominai le rose
ma le scuse per averti deluso
non le ho mai preparate
e mi dispiace se sei confuso
tra i panni asciutti e i piatti unti,
e vorrei ballare tra i tuoi capelli.

One billion, two trillions and three, love still infinite.

Aber warte! Ein Grundeinkommen ist
mir doch nicht genug! Ich will ja einfach Alles
und noch das Glauben, dass wir unsterblich sind.

Four rivers, sixty banks, a couple of dances and a newborn.

Auf dem Boden liegen zweiunddreißig Einflüsse
e conto le ore che mi hai regalato
e le spacchetto leggera, come mi hai insegnato.

Ich werde freiwillig sterben, so wie
ich wende freiwillig mein Leben an dich.

Five stars, that dream, some legends, and a dozen of sons.


how would you make the poetess happier?

grido l’amore che non può parlare

Looking at myself in the mirror,
finding nothing but tired eyes and
then looking for myself in the mirror,
finding nothing but blue skies and
darker spaces into the deep of my dreams
che s’apron su tempi troppo lontani
per essere veri, per essere umani.

Indossavo un paio di jeans
e un maglione col profumo di mamma ma
non volevo solo viver la storia
e come ai quei tempi ancora una volta
gettai la spugna e richiusi la porta.

Looking after my son and a mirror,
finding always new reasons to be
and looking forward to meet me
il giorno in cui il cielo, piangendo oro
toccherà la terra per onorarla di verde.

Raccoglierò monetine dal fondo più fondo
e dal profondo del cuore vi dirò
le parole, le mie, più sincere che ho.


how would you make the poetess happier?

parallelismi

Stendo la biancheria
divisa per colore
aggiunta alla stagione
che, timida, non ghiaccia.

Un paio di capi richiedono
una riparazione. Conto
i soldi rimasti nel cassetto,
mi riprovo il cappotto imbottito
e decido di regalar questo rosso
alla prima ragazza che passa.

Dal cassetto sorride una testa
senza croce a portarle fortuna,
la ripiego e la infilo in tasca,
cade una perla dal disegno regale
che mi porto al collo e corro
ai ripari. Lancio in aria del rame
ed è chiaro il responso della Mole.

Richiudo nel cassetto l’arte e
torno a stendere.


how would you make the poetess happier?