25 #scrivere #paradisotropicale

Nel verde del foglio mi perdo pensando al bianco del cielo. Chiudo gli occhi prima del tuono. Un’aquila ferma e alta sull’ultima preda ancora una volta scese in picchiata. Chiusi gli occhi prima del volo. Niente ha preteso la vita se non sé stessa e così con il destino ormai …

cilindro

T’amavo a piedi nudi sulla neve e poi per i prati fioriti e tu mi amavi come una scoperta che ti riportava al senso del primo dissentire. Ed era semplice così, amando, disertare il tempo per abbracciar l’infinito. Al dito non portavamo anelli. Una collana di perle di lago, un …

liberatoria

Non chiedo permesso, signor Rodari: l’ispirazione mi ha preso le mani! Le rendo grazie, signor Gianni, per avermi allietata per anni ed anni! Chiedo scusa ai grandi poeti, ai filosofi, a cantautori ed asceti, ma sono sicura al cento per cento che ogni bambino sarebbe contento se tutti provassimo ogni …

8 #infinite #rivolte

Alla ricerca dell’editore partii presto, poche le ore, e capii tardi, con gran dolore, che cercavo un motivo, un perché o un magari, un forse, un domani o qualcuno che trovi il senso che in me è vivo e scalpitante e chiede giustizia, giustezza vibrante, per manifestare dell’esistente la volontà …

2 #aldilà

i miei libri li ho bruciati i libri miei li ho fatti fiamme i miei vestiti li abbino ai gioielli gioielli miei, regali e capricci la mia casa è il luogo che curo e la mia stanza un rifugio sicuro mi cibo di piante e dei tuoi baci se scrivo …