gerundio passivo

Fu fissando il buio oltre l’azzurro tra la grondaia e il fango che colava dal tetto che cogliemmo il senso del sentirci perduti noi, abbandonati. Poi nei riflessi di luce sul tè vedremo scritta una nuova parola raccontare la nostra storia iniziando da oggi, da ora.

spirale

persa tra una nuvola blu e nera e una porta che non porta da nessuna parte presi il sentiero di mezzo fino al porto. persa tra una nuvola rosa e una porta che non porta da nessuna parte restai fissa a fissare la storia e richiusi le carte. persa tra …

#55555 di necessità virtù

Roccia. Senza vita, roccia, su roccia, dal fuoco sboccia. Fiorisce d’acqua una pietra ed è subito casa di miliardi di alghe e una formica. Nuoto. Tra le maglie del possibile mi chiede mia figlia quanto spazio vorremmo lasciare alla meraviglia? In volo scorgo una carta mai vista e mi rattrista …

ragnatela

Si muovon le stelle, vicine e lontane. Cambia forma il pianeta, muoiono i pesci nel mare, grandi e piccoli e senza nome, isole disperse in cerca di naufraghi senza destinazione. Dormono i fiori in una pineta in attesa che il sole bruci presto la vita e faccia risorgere dal buio …

#2500 solenne

Babbo Natale mi ha detto che porterà il regalo che ho chiesto. Scende la neve, oggi. Presto l’autunno all’inverno cederà il passo e io ad occhi chiusi ritorno a quegli ultimi giorni d’estate con la luce forte forte tra le foglie suonate dal vento. La magia del Natale è nel …

gloria

L’anno scorso una stella cadente cadde sul tetto, bruciando si ruppe e dentro trovai tutto quello che credevo perso. Questa sera non esco a rivedere le stelle ma resto tra mio marito e la luce sul comodino fino al mattino ascoltando il respiro di un cuore bambino. Dalla finestra, però, …