Salta al contenuto

Mese: aprile 2019

inversione ad U

Non è musica nell’aria
ma uno strano strano vento
che accompagna questa storia
all’origine del tempo.

Stiamo danzando?

Restiamo abbracciati
mentre batte forte il ritmo
di tutti gli attimi già visti
e tra quelli già vissuti
il silenzio ci fa nudi.

Siamo tuoni o siamo fulmini?
Qual è la direzione
della nostra confusione?

Sii tu fulmine, fammi tuono!
Fai di me, aria vergine,
una gloria a tutto cielo!

Abbracciati, torniamo,
e se prima uscivamo adesso ci uniamo
tra uno sguardo sul mondo
ed un punto fermo, ruotando.

alta montagna

oh, Padre! Dov’eri
mentre mi davan tutte le risposte?

Per tener i loro punti
fermi
ho perso i miei interrogativi
e adesso che tu torni
ho solo le mie mani
nude, da offrirti.

Perdonami, ti prego
e dimmi
come fare per restare
sempre pronta ad accoglierti.


Original English version here

of Your wonders we will take care

Quiero Te.
Where is your nightmare?

Un licantropo, un levriero
e un gatto indiano
per un miracolo ancora in corso.

Wo sind wir überhaupt? Wo
ist deine Vergangenheit? Wo meine
ewige Wunden?

Crolleranno tutti i muri e sul sentiero
vi ritroverete
unidi, hasta la asunción
en nel flamante mundo.

Los!

Quiero ser, yo
una fontana ma di carne e di sangue,
porta eterna di vita e di morte,
vulcano cosmico che tutto brucia,
copre di roccia le storie inventate
e la nostra cenere in cenere

trasforma

BOOM

È esploso il bicchiere
delle feste di ieri. È rimasto
nell’aria un respiro nuovissimo,
un profumo di rose e di viole
e una piantina gialla
più gialla del Sole.