Salta al contenuto

grumo

La caffettiera ritrova equilibrio
e io cambio pelle
anche se ancora stringe
la cinghia che mai mi picchiò.

Andremo a vedere gli animali dell’Africa
e proveremo ad ascoltar il silenzio
per sentire il suono del grande tamburo.

Vorrei poter invitare un’amica
a cercar con me il centro
ai confini del mondo
ma come ricreo quello spazio, quel tempo?

Ho riscritto un altro ricordo. Lo porto
con me, nel viaggio irrisolto.

Published inle mie geometrie