Salta al contenuto

no walls on my boundaries

si scrosta
la vernice da una vecchia porta
diventata tavolo ricolmo di neve,
gelata e poi sciolta.

rinasce e ritrova,
all around our family,
a friendly nature e il peso
dei nostri bicchieri.

Hagebutten hängen noch
am Baum, da
wo wir gerne sitzen,
neben die noch nicht geblüten
gelben Forsythien.

domani, quando
la brina blu del mattino
laverà via dal mio volto
l’ultimo sonno,
verrà il sole a ridare colore
al sogno

et la liberté viendra
a nous montrer
che tutto vogliamo e possiamo
quello che siamo.

guckt! der Zaunkönig déjà
regarde nous, ici, e vous, là-bas.

Published inworld poetry