Salta al contenuto

Categoria: le mie geometrie

conformi e difformi, siamo noi la misura assoluta dei nostri universi.
misurati o infiniti, siamo noi a dar forma ai nostri assoluti.

piazza

Nell’acqua il rame, Terra, il pane
e tutto quel che non riesce ad esser amato
senza farsi del male,
senza far male.

Fuoco, nell’aria sottile,
a scaldare l’idea di una vita
pienamente vissuta
tra le rose e le spine
a rendere Grazie
ogni volta per tutte
le notti stellate
e i giorni di festa.

Siamo sempre in vacanza.
Niente è da fare, tutto
è già pronto per chi sa navigare
tra i tesori sommersi
nei cristalli di sale.

L’incubo
si è rotto
e ci svela un mattino
ancora da scoprire.

Creeremo insieme
il nostro destino?

germoglio

fui seme
nel buio
poi pioggia
e deserto nell’inverno di neve
che a primavera si rivelò bosco

fui fiore
nel giorno
poi bruco e farfalla
e fui vento
fino a cadere a terra, matura,
in un tonfo di frutto
fui marcia.

fui seme
forte, nel buio,
poi terra, fertile,
mamma
e, da quando sei nata,

eterno consiglio.

giglio

Da quando, nello specchio,
ho scoperto un sorriso rotondo
ogni giorno, la vita,
mi regala un nuovo mondo.

Ieri, il presente
è arrivato avvolto
in carta da zucchero e fiocchi
di nuvole rosa
fin dentro casa

e oggi
il cielo blu è già scoperto
e io ricordo
quella sera in cui fui seme
e spaccai la terra
per vederlo.