Salta al contenuto

Marta Gazzola Posts

#4 tra me e me

Mi sento sola quando
non mi parlate, quando
non so ascoltarvi, quando
ho paura che siate
troppo vicine o troppo lontane
per sentire l’abbraccio,
per giocare all’estate.

Stasera vi ritroverò.
V’aspetto e m’aspettate
nell’autunno ch’è primavera
e danzeremo oltre l’inverno
fino al tetto dell’universo tra
quelle nuvole che si fanno ombre.
Saremo musica, e
sarà un incanto.

#3 mamma donna

Coi suoi misteriosi inganni,
arrivò l’atteso autunno,
e passavano gli anni
e vestivamo nuovi panni
e scrutavamo noi la luna
interrogando la fortuna,
cercando quel segreto
che dev’essere svelato,
ma cambiò il mondo rivelato,
cambiò il vento e cambiai stato.

Mi ritrovò la primavera,
prima vera mia sincera
compagna di giochi e di follie,
e poi l’estate e le sue vie
verso quei mondi lontani,
e noi tenendoci le mani
fino all’autunno che tutto spoglia,
fino all’inverno che meraviglia
e poi di nuovo la primavera, e
di nuovo estate, di nuovo era
dolce quel frutto, doppiamente delizioso,
che è tutto e niente e in cui
almeno oggi, riposo.

#2 aldilà

i miei libri li ho bruciati
i libri miei li ho fatti fiamme

i miei vestiti li abbino ai gioielli
gioielli miei, regali e capricci

la mia casa è il luogo che curo
e la mia stanza un rifugio sicuro

mi cibo di piante e dei tuoi baci
se scrivo di te è perché mi piaci