Salta al contenuto

Tag: cielo

giglio

Da quando, nello specchio,
ho scoperto un sorriso rotondo
ogni giorno, la vita,
mi regala un nuovo mondo.

Ieri, il presente
è arrivato avvolto
in carta da zucchero e fiocchi
di nuvole rosa
fin dentro casa

e oggi
il cielo blu è già scoperto
e io ricordo
quella sera in cui fui seme
e spaccai la terra
per vederlo.

#4811 vernissage

Con il bagaglio
pieno di parole straniere e sorrisi
e piante fuori dai vasi
che metton radici
dove fioriscon le idee che tu taci
e una borsa che non importa
se ha un buco come uno sbaglio
ma porta le chiavi di casa
per quando saremo lontani,
per quando sarà domani,
ti racconto quello che posso
del cielo e la terra e del cosmo.

Scendiamo le scale delle musiche antiche
per arrivar fino al battito
sul portone che fu
il vostro eterno confine
e suoniamo, là, due note sottili
che fan danzare le dune
tra i ricordi più duri.

Le luci sono accese.
Le luci sono spente.

Sull’invito in blu è scritto che è ora
di lasciare che sia come sia
e che il posto è lo stesso di sempre,
in fondo alla via.

Tutti i mondi son già in mostra.
Sarà una festa,
sarà la nostra.

#1234567890 decifrare

Con quei raggi di Sole
che non osi guardare
mille milioni di topolini
stanno tessendo un nuovo ricamo
sotto il terreno che ti vuole bosco
ombroso, umido di speranza che
rinuncia a farsi fiume,
timida aspetta un giovane cervo
che ne faccia tesoro
per rinascer rugiada, più a valle,
per ritrovar la fiducia nell’uomo.

Non brilla l’oro coperto di fango
ma non è brillando che arriva al cuore.
Corrono i fili tra radici e paesaggi
che ritornano verdi
nella luce del giorno.

Un topino più grande
porta la corda che è la più pesante
da legare a quel seme che crescerà là
dove il fulmine più forte colpisce.

L’Amore non sparisce.

Guarda il cielo quando è blu,
guarda la notte, com’è lontana.

Tutto luccica. Hai in dono una nuova trama.