Salta al contenuto

Tag: cielo

nacchera

Su di una musica che
non potevi ballare da solo
ti ho trovato ricurvo
sotto il peso del cielo

e insieme poi
fino a trovare la terra
abbiamo urlato
per l’abbraccio mancato
e abbiamo suonato
al ritmo del mondo.

È crollato tutto.

Abbiamo scoperto
che non siamo di legno
e siamo usciti dal sogno.

Vieni con me
ad intrecciare le dita
lontane dal palmo?

falce

Sorride una luna
nel cielo, è una virgola
tra oggi e domani,
tra il blu buio e due stelle che,
timide, mi guardan nascoste
dietro un velo di nuvole
come occhi di bimba, luminosi,
malamante protetti dalla gonna di mamma.

Cammino col naso scoperto
a cercare, tra i rami di un albero,
il coraggio di fare quel passo
che continuamente salto

ma inciampo.

#42 memento

Ama sprecarsi
la nostra Natura,
abbandonarsi agli eccessi,
regalarsi alla Terra
che l’ha vista nascere.

Tra le zucche
ho trovato un ragnetto:
passeggiava tra i fili d’erba,
bosco fitto. Tra i fili
d’erba ho scoperto del muschio,
poi dal cielo mi ha chiamata un fischio
e sono tornata a guardare tra i rami
per chiedere al vento
quanto manca al domani.

C’è ancora tempo, c’è
sempre tempo per chi
trova il coraggio di
godersi il momento.

Quarantadue minuti celesti
in un fiocco color delle rose
mi ha portato oggi il fiume
in dono dal suo letto di piume:
gli renderò omaggio
dicendone bene.