alta montagna

oh, Padre! Dov’eri mentre mi davan tutte le risposte? Per tener i loro punti fermi ho perso i miei interrogativi e adesso che tu torni ho solo le mie mani nude, da offrirti. Perdonami, ti prego e dimmi come fare per restare sempre pronta ad accoglierti. Original English version here

Pop Korn

Angekommen, die Erde auf der Bühne wird zum Garten. Do wonder. Ti vedo. Anche tu ricopri di terra i tuoi vecchi punti fermi, prepari il tempo di lasciare andare le stelle lontane und deine Sonne. Here is the galaxy, now you can bite the whole life – it’s a miracle! …

#203 eco

Soffiava il vento a disordinarmi le idee, ripeteva parole che non erano verbi ma voci come specchi nel deserto. Scomparivo. E ancora scompaio quando voi non mi vedete, io muoio e scompaio quando non mi cercate o non credete alle fate. Ma ormai io ho chiesto il miracolo più grande: …

ricreazione

Living fully in the jungle of our intelligent thoughts – were we lost? Loving the silly quest for the nouns – how could we be found by the original sounds? Eravamo corpi e colpi guidati da capi ma assenti. Eravamo ancora figli del mostro, nostro passato mai digerito, morso e …

Qi

Chi sono queste ombre che mi accompagnano? Chi sono queste lucine che tutto intorno brillano? Wir sind das Licht. Echt sind wir, wenn wir nur transparent und wieder rein sind. Jade was the colour I found on this planet. Pink is the colour I want you to honour. Who am I? …

me, in

das Gestern hab’ ich vergessen. den Morgen erwarte ich nicht und heute, nun, endlich we are free. La meraviglia nello spaziotempo si è fatta strada e ora SHE plays in me.  being born remains a mistery.  

#24 seconda meiosi

Vai dal panettiere, compra il pane. Prendi la biciletta, oltre la collina, oltre la strada, più in fretta, veloce, scendi per la via che pian piano ti appare. Chiudi gli occhi, fidati del vento e della terra, lascia che il fuoco giochi con i tuoi desideri, e ora, proprio qui, …

#5 alle sorgenti del Nilo

Nella pubblicità c’era un bracciale tempestato di diamanti e una città che catturava i miei sogni e chissà se mi ci avresti portata, per Natale. Nella stanza c’era la scrivania, coi libri di testo e gli appunti e poi noi stesi sul letto a sognare l’amore e la vita scorreva …