papavero

Pensavo alla vetrina coi colori ancora chiusi e ho battuto forte il naso contro un giorno senza fiato speso a tessere le lodi di un’idea senza fortuna. Sarà il rosso o sarà il viola a segnar questo tramonto? Sogneremo un verde abbraccio o vivremo nell’azzurro oltre il blu del grande …

ferrovia

Non saper cosa fare ed uscire a passeggiare nel nulla quando non riesco a trovare il coraggio di restare in ascolto, aspettare. Nel silenzio del vuoto lasciato dal mondo scoprire che una sola è la volontà, un solo modo conosco di amare e niente come il non avere scelta mi …

codice a barre

Come si esce da un centro commerciale? Con qualcosa da comprare, un gioiello da rubare, un carrello da svuotare. Per un forte mal di testa, perché è l’ora della festa ma l’idea è di ritornare a cercare. Con un indirizzo in tasca, per un’improvvisa urgenza, telefonata d’emergenza, ambulanza. C’è chi …

punto luce

togliendo tutti i paletti, che mi stavan ormai stretti, tolgo anche l’ultima sicura che mi ancorava e non ho più paura. mi circondo di bellezza intorno, cerco nuovi ricordi nel futuro che mi porti e danzo troppo, finché non crollo e mi rialzo. ho trovato così il centro: non è …

#106 ho voluto la bicicletta

Una bicicletta color chamapagne e lo sguardo fisso di chi guarda lontano. Dio mi ha detto di sorpassarlo per vedere cosa c’è oltre l’umano. Ho alzato gli occhi al cielo, celeste e altissimo, illuminato di bianco bianchissimo. Pensavo alle foreste mentre la strada saliva e io cadevo. Terra han toccato …

#5001 carattere mobile

Avevo un tesoro e mi è stato rubato e adesso voglio quel tesoro soltanto che possa esser indossato. Avevo un tesoro nel remoto passato ma bastò un attimo di raro disincanto per vederlo per sempre sparito. Avevo un tesoro nel mondo che gira per farsi rotondo andando a spirale verso …