OLTREMARE

Dove vado a prendere le vele e le corde per navigar gli scogli? I have long been looking for foreigners with a big smile and the feeling of knowing them all since the beginning of time. Si alzan le acque. I thought it was a matter of distance or deepness …

voglia di fragole

Scoccano i secondi mentre io bevo, mangio, canto e respiro mondi in cui tu ancora manchi ma già mi domandi i segni dei ricordi, una stella, terra da nutrire con la nostra danza. oh com’e banale la voce di chi vuol solo ringraziare! ma non senti come batte forte il …

imperativo

Una volta veniva l’inverno a coprir con un velo le nostre paure, riportarci vergini al giorno in cui avremmo rivisto le foglie tinger di verde e d’Amore un mondo di fiori e d’incanto ma oggi oggi che l’inverno è scomparso sotto il peso di un caldissimo sogno sarà difficile riscoprirsi …

legno

Continuamente cambiando, crescendo, cercando il Sole ma seguendo il tempo delle foglie non nate che, timide, temono l’ultimo freddo, abbandono il sonno e inizio un nuovo giro intorno all’anello. Faccio a pezzi una vecchia identità, quella voglia di stare al mondo che mai m’apparterrà, una finta stanca stufa caparbietà e …

#55555 di necessità virtù

Roccia. Senza vita, roccia, su roccia, dal fuoco sboccia. Fiorisce d’acqua una pietra ed è subito casa di miliardi di alghe e una formica. Nuoto. Tra le maglie del possibile mi chiede mia figlia quanto spazio vorremmo lasciare alla meraviglia? In volo scorgo una carta mai vista e mi rattrista …

#123 trifoglio

Ero in Irlanda e sorridevo mentre dormivo e non capivo che a sorridere era la vita che ovunque fossi mi veniva a cercare. Rose e viole e fate nei prati cercavano posto nei miei ricordi e corsi, a piedi nudi corsi, quando ero a Linate a guardare i decolli ma …

#4811 vernissage

Con il bagaglio pieno di parole straniere e sorrisi e piante fuori dai vasi che metton radici dove fioriscon le idee che tu taci e una borsa che non importa se ha un buco come uno sbaglio ma porta le chiavi di casa per quando saremo lontani, per quando sarà …

nacchera

Su di una musica che non potevi ballare da solo ti ho trovato ricurvo sotto il peso del cielo e insieme poi fino a trovare la terra abbiamo urlato per l’abbraccio mancato e abbiamo suonato al ritmo del mondo. È crollato tutto. Abbiamo scoperto che non siamo di legno e …

discontinuità eliminabile

Azzurro come un principe è il mio pianeta. Bella come il Sole e ricca come un cuore di mamma è la mia Terra. Oggi ho incontrato la me stessa di ieri. Forte l’ho stretta in un abbraccio profondo come l’Oceano, pacifico e sereno come il cielo che credevo limpido e …